TEATRO

Martedì 16 giugno, ore 19.00 e 21.00 – € 18,00

Di RAFFAELE LA CAPRIA

Con ANDREA RENZI e PEPPE SERVILLO

INTERVISTA IMPOSSIBILE

AL PRINCIPE RAIMONDO DI SANGRO

Introduce LORENZO PAVOLINI

Quando, negli anni Settanta del Novecento, Radio Rai trasmise un programma intitolato Le interviste impossibili, tra le tante prestigiose firme di quei dialoghi fantastici con celebri personaggi della storia e della letteratura vi fu anche Raffaele La Capria, che scelse di “incontrare” Tacito. A distanza di quarant’anni, l’autore di Ferito a morte intervista quella che è molto probabilmente la più controversa – e per questo la più affascinante – figura del Settecento napoletano: Raimondo di Sangro, principe di Sansevero.

 

A portare in scena per la prima volta il testo inedito dello scrittore napoletano sono due attori d’eccezione: Andrea Renzi, nei panni del principe, e Peppe Servillo, nel ruolo dell’intervistatore. Lo spettacolo è introdotto da Lorenzo Pavolini, che nel 2006 ha curato per Donzelli la raccolta de Le interviste impossibili.

 

Ora debordante ora schivo, il Raimondo di Sangro di La Capria si concede e si schermisce, con l’ironia che un altro grande della letteratura italiana, Luigi Capuana, intuì come la cifra distintiva della sua poco inquadrabile personalità. Nell’ostinato tentativo di sfuggire a definizioni trancianti, a tratti il principe fa ricorso alla sua aristocratica grandeur per tenere a distanza l’intervistatore, con il quale condivide però un destino: Napoli.

 

 

Produzione | Museo Cappella Sansevero

Durata | 40’ ca.

© MUSEO CAPPELLA SANSEVERO - Via F. De Sanctis 19/21 - P. Iva: 07055380633 - www.museosansevero.it - Tutti i diritti riservati